Provincia Cilentana

Sala Consilina

Il comune di Sala Consilina (circa 27 Km da Pertosa) sorge sul versante orientale del Vallo di Diano, distesa su tre colli. Pare che sul sito di una vasta necropoli estesa per circa 4 chilometri tra le contrade Profiche e Marsicanello del IX secolo a.C. (cultura villanoviana), sia sorto in età longobarda uno stanziamento fisso di abitazioni. Successivamente alle invasioni saracene, i profughi di Marcellanium che avevano visto distrutta la loro città, si stanziano in queste contrade dando inizio alla prima espansione del nucleo abitato. Intanto, il fiorente sobborgo di Consilinum nel IX secolo, per opera dei Saraceni, viene completamente raso al suolo, fatta eccezione per il battistero di San Giovanni in Fonte. Verso l’anno Mille, sugli speroni rocciosi più alti, sorge il primo nucleo del castello che in analogia con quello di Salerno (Arechi) si pone a guardia dell’intera vallata. Col tempo il nucleo principale va via via accrescendosi ed espandendosi verso valle

Sant'Arsenio

Il comune di Sant'Arsenio (circa 10 Km da Pertosa) ebbe origine nel medioevo quando sorse un insediamento di profughi presso un monastero dedicato al santo omonimo. La prima testimonianza scritta del Casale di S. Arsenio risale alla seconda metà dell'XI secolo. Il territorio fu sottoposto al dominio della famiglia Sanseverino fino alla metà del XVI secolo e dei duchi Calà nel '600 e '700.Tra il 1630 e il 1648 si stabilì nel paese il brigante Giovanbattista Verricella, detto "Tittariello", le cui gesta hanno ispirato numerosi romanzieri. Ad agosto unamanifestazione folcloristica ricorda e ricostruisce le gesta del famoso brigante. 

Sessa Cilento

Da Mercato Cilento si arriva agevolmente a Sessa Cilento, che è capoluogo delle frazioni di S. Mango Cilento, S. Lucia, Casigliano e Valle Cilento. Sessa era nota per la fabbricazione di utensili di terracotta. Importanti da vedere i centri antichi sia del capoluogo che delle frazioni, che sono quasi integri nel loro aspetto seicentesco.

Sicignano

Il comune sorge fra la valle del Tanagro ed i Monti Alburni, ed è in buona parte inserito nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Da Salerno dista 66 km, 60 da Potenza, circa 30 da Eboli e 35 da Battipaglia. Fra le piccole località comunali la più vicinale a Sicignano è Acqua della Battaglia, situata su una sommità lungo la strada provinciale per Petina. Non lontano dalla stazione ferroviaria si trova il complesso industriale di Buccino.